Da un villaggio all'altro...

Da Cuttoli-Corticchiato a Peri

  • Villaggio

1/2 giornata

Affacciato sulla valle di Gravona

Da Cuttoli-Corticchiato a Peri

L'entroterra di Ajaccio è attraversato da villaggi che sono spesso collegati tra loro da una strada o da sentieri escursionistici. Questo è il caso dei villaggi di Cuttoli-Corticchiato e Peri. 

Facciamo un giro di villaggio in villaggio...
Da Ajaccio, prendete la RT 20 verso Bastia. Dopo circa venti minuti di strada, vedrete il villaggio di Cuttoli-Corticchiato sulla vostra destra (accanto alla stazione di Mezzana).

 

CUTTOLI-CORTICCHIATO [Cutuli è Curtichjatu]

La storia
Il comune è composto da tre frazioni principali situate ad un'altitudine di 500 a 650 metri: Curtichjatu, Cutuli e Pedi Muredda. Più in basso, una zona di insediamenti sparsi costituisce la cosiddetta Pianura. È il villaggio più alto della regione di Ajaccio.

La festa patronale del villaggio è San Martino [A San Martinu]. Si celebra l'11 novembre con una messa seguita da una processione.

 
 

La chiesa
La chiesa si trova equidistante dalle due frazioni. Fu costruito a partire dal 1850 e completato nel 1890.
Una confraternita(Cunfraterna di a Santa Croce) creata diversi secoli fa, perpetua e mantiene le pratiche religiose.

 

I percorsi
Nel comune di Cuttoli Corticchiato ci sono diversi sentieri escursionistici, alcuni dei quali sono anche classificati come "sentieri del patrimonio". Dalle frazioni si può camminare lungo i seguenti sentieri: A stretta di i furnacci, A stretta di i mulini, Monti d'Ignascu, Punta di l'Alcudina, Sentier du Caracutu

 

Artigiani e produttori
Durante la vostra visita al villaggio, non esitate a incontrare gli artigiani e i produttori locali: salumeria, miele, posate...

 

 

PERI [I Peri]

All'uscita del villaggio di Cuttoli-Corticchiato una strada vi condurrà a Peri...

Il villaggio si estende ai piedi di una collina montuosa coronata da una foresta di lecci, erica, corbezzoli e castagni.
Due frazioni si trovano vicino al villaggio: Olmo e Salasca.
Sopra le case, c'è una zona delimitata da due fiumi, composta da vecchie terrazze di coltivazione.

La festa patronale si celebra il 10 agosto: San Lorenzo [A San Larenzu].

 
 

La storia
Il villaggio di Peri è uno dei più antichi della valle di Gravona. Ci sono molti siti preistorici nella zona, come dimostrano i ritrovamenti di oggetti litici: ceramiche, macine portatili e anche incisioni rupestri.

 
 

La chiesa
La chiesa di San Lurenzi, ristrutturata nel 1900, ha tre statue del XVII e XVIII secolo. L'interno fu ridecorato durante la seconda guerra mondiale da Giulio Marina, un artista fiorentino esiliato in Corsica dalla polizia mussoliniana.

 

I percorsi
Da Peri c'è un sentiero del patrimonio e anche un sentiero della foresta. 

 

Dopo aver scoperto il villaggio di Peri, si raggiunge la strada territoriale 20 per una strada tortuosa...

Se desiderate tornare in questi villaggi della regione di Ajaccio per fare delle escursioni, troverete le descrizioni di alcuni sentieri nella nostra guida topografica Balades et Rando en Pays en Pays d'Ajaccio, in vendita nel negozio dell'Ufficio del Turismo.