Un vero paradiso di pace

Valle Prunelli

  • Campagna
  • Montagna
  • Villaggio

Che siate di qui o altrove, la valle del Prunelli è un magnifico invito al viaggio per gli amanti della Corsica.

 

Situato a est di Ajaccio

Ponti genovesi secolari

Il più grande lago della Corsica

Valle Prunelli

 

La valle del Prunelli è composta da cinque villaggi:

  1. Bastelicaccia,
  2. Eccica-Suarella,
  3. Ocana,
  4. Tolla,
  5. Bastelica

Terra accogliente e ricca di storia, vera oasi di pace, abbonda anche di ricchezze naturali che rendono il suo patrimonio unico.

La valle si estende dalle porte di Ajaccio ai piedi del Monte Renoso, frutto di un perfetto connubio tra paesaggi costieri e regioni montuose. Dalla stazione di Val d'Ese per gli appassionati di sport invernali alla frescura dei magnifici sentieri ombreggiati, passando per il lago di Tolla e la sua base nautica, numerose attività vi sono proposte in una cornice da sogno.

Concentrarsi su 

Il lago Tolla 

A dire il vero, la prima volta che si arriva al lago Tolla, si rimane sorpresi dalla bellezza del luogo. A 30 km da Ajaccio, si scopre un lungo specchio d'acqua in mezzo a gole profonde e vegetazione verde. Il lago Tolla si trova a 500 m di altitudine. È un lago artificiale che si è formato negli anni '60 in seguito alla costruzione di una diga idraulica sul fiume Prunelli. Il lago di Tolla è diventato da allora il più grande lago della Corsica.

Il lago Tolla non è solo un luogo per contemplare il paesaggio. Ci sono molte attività da godere con la famiglia e gli amici. Prima di tutto, la presenza di un centro ricreativo è una manna dal cielo. Da maggio a settembre, offre una vasta gamma di sport acquatici: pedalò, canoe, kayak o stand up paddles? la scelta è vostra!

Se preferite la pesca, potete affittare una barca da pesca (3 posti), poiché il lago ospita molte specie di pesci d'acqua dolce (luccio, lucioperca, pesce persico, carpa, lasca, pesce gatto, ecc.) E non preoccupatevi di essere disturbati dai veicoli a motore. Sono vietati sul sito del lago.

Per coloro che preferiscono camminare, le rive del lago sono state sviluppate per scoprire meglio il sito e i suoi dintorni. È anche possibile dal villaggio di Bastelica scoprire la regione dei Prunelli e il lago di Tolla in mountain bike elettrica.

Per gli amanti del brivido, provate la via ferrata di Tolla!

E per coloro che non vogliono entrare in acqua o fare una passeggiata, c'è sempre una sedia a sdraio per prendere il sole o una panchina vicino alle due capanne di paglia che offrono cibo e bevande.

Come si può vedere, il lago di Tolla vale la pena di essere visitato e offre una vera alternativa per coloro che desiderano fare il bagno in acqua dolce mentre praticano sport acquatici e attività all'aperto.

Come arrivarci?

 

Da Ajaccio, il modo più breve per raggiungere il lago di Tolla è di prendere la strada dipartimentale 3 da Bastelicaccia. Sarai lì tra 30 minuti.

Tuttavia, andare al lago di Tolla permette una scoperta molto più ampia della bella micro regione che è il Prunelli: l'anello Prunelli

Da Ajaccio, prendete la strada territoriale 40 che vi porterà a Cauro. Alla fine del villaggio, girare a sinistra verso Bastelica (D27). La vegetazione simile alla macchia (leccio...) lascia rapidamente il posto a una foresta di pini maestosi. Si entra nella foresta di Pineta dove sono possibili molte passeggiate. Qui si trova un piccolo tesoro per chi lo vuole scoprire: il ponte genovese di Zipitoli. Situato a soli 300 m dalla strada, attraversa un piccolo fiume in mezzo a pini e felci.

L'obiettivo è poi quello di continuare fino al villaggio di Bastelica, uno dei più grandi villaggi della regione. Storicamente, è conosciuto come il luogo di nascita di Sampiero Corso. Oggi Bastelica è molto più famosa per la produzione di prodotti locali come i salumi. Una sosta in uno dei numerosi ristoranti del villaggio vi darà l'opportunità di assaggiarli.

Per il ritorno, all'uscita di Bastelica prendete la D3 che vi condurrà alle gole dei Prunelli dove la strada passa ripidamente sopra il fiume Prunelli e vi condurrà poi al villaggio di Tolla e al suo lago sottostante. In una calda giornata estiva, sarà un'occasione per rinfrescarsi con le gioie del nuoto e degli sport acquatici.

concentrarsi su 

Sampiero Corso 

Sampiero corso è uno dei personaggi più famosi della storia della Corsica. Nato nel 1498 a Bastelica, una targa nel suo villaggio natale (frazione di Dominicacci) indica quello che sarebbe stato il suo luogo di nascita. Avendo scelto la professione delle armi, fece una carriera folgorante e si unì agli eserciti del grande re di Francia, Francesco 1er .

Volendo avere un ruolo nella sua isola, cercò con tutti i mezzi di cacciare i genovesi. Fu infine ucciso in un'imboscata nei pressi del villaggio di Eccica-Suarella, a pochi chilometri da Bastelica.

Il suo villaggio natale gli ha reso omaggio erigendo un monumento alla sua gloria nella piazza principale, la cui statua è opera del grande scultore Vital-Dubray.