Seguiteci nelle strade di Ajaccio: il quartiere degli stranieri

Oggi vi portiamo a scoprire uno dei nostri quartieri preferiti di Ajaccio: il Quartiere degli stranieri.
Perché questo nome. Dove si trova? Seguiteci e vi diremo tutto!

 

Se Ajaccio è famosa per le sue spiagge in estate, è meno conosciuta per la sua etichetta di stazione invernale. Nel XIX secolo, gli abitanti dei paesi del nord hanno lasciato le temperature rigide per godere del calore delle coste mediterranee e più particolarmente di Ajaccio...

 
 
DAL DIAMANTE AL CASONE...

Au carrefour entre le cours Grandval et le cours Napoléon se tient la Place du Diamant (officiellement nommée Place de Gaulle). Une statue équestre de Napoléon et ses frères en est l’emblème. A l’origine, ce monument était installé face à la mer; depuis la rénovation de la place dans les années 1980, il est face à la ville.
Prenons le temps d’admirer l’architecture de ce lieu en dégustant un café à la Brasserie du Diamant ou au Bar des Sports.

 
 
Cours Grandval - Generale Leclerc

Risaliamo il Cours Grandval. Edifici in stile art deco, cottage e vecchi hotel fiancheggiano il percorso. Il più imponente è " Le Grand Hôtel d'Ajaccio " con il suo giardino. Attualmente ospita la Collectivité de Corse, che può essere visitata durante le Giornate del Patrimonio.
Non lontano da lì si trova un piccolo castello neoclassico. Gli ajacciani l'hanno conosciuta come clinica per molti anni.

Poi il Cours Grandval è diventato il Cours Generale Leclerc. Sulla nostra destra possiamo vedere un campanile. È quello delChiesa anglicanaFu costruito su richiesta della signorina Campbell (un'aristocratica scozzese che si innamorò della Corsica e si stabilì ad Ajaccio). A quel tempo, la città imperiale aveva fino a mille sverniciatori inglesi!

Su n°13 del Cours Général Leclerc, il Palazzo Cyrnos è un palazzo privato che ora è stato convertito in appartamenti privati. Le pubblicità dell'epoca lo presentavano come "uno stabilimento di prima classe in una posizione superba in pieno giorno, nel quartiere più alto e più sano di Ajaccio".

 
 
 
Il Casone

In cima al Cours Général Leclerc si trova il Casone. Questo significa "grande casa". È stato sostituito da un giardino pubblico dove giocano a bowling, bambini e sportivi locali. È anche il Teatro di Verdure dove si svolgono i festival musicali estivi. La spianata si chiama in realtà Place d'Austerlitz, ma gli abitanti di Ajaccio sono abituati a parlare del Casone o della Grotte (Napoleone). Non roviniamo nulla dicendovi che non c'è nessuna grotta. Allora perché questo nome? Perché la leggenda dice che Napoleone, da bambino, veniva a rifugiarsi sotto le rocce per leggere, meditare e sognare il suo destino.

I visitatori ci vanno soprattutto per il suo monumento sormontato da una grande statua dell'imperatore come colonnello della guardia. È una replica della statua originariamente installata in cima alla colonna Vendôme a Parigi e che ora si trova nella Cour des Invalides.

DA CASONE A BOULEVARD LANTIVY...

Scendiamo di nuovo verso il mare prendendo la Bd Madame Mère poi girare a sinistra sulla Viale Fred Scamaroni (che diventa Bd Sylvestre Marcaggi).
Nel 19° secolo, questo viale era chiamato "Il viale degli stranieri. Era una zona turistica e residenziale. Gli alberi d'arancio che fiancheggiano il viale sono degni di nota.

[PS: Prima di prendere il bd Scamaroni, vi consigliamo di continuare qualche metro sul bd Madame Mère per fare un po' di shopping nella salumeria Maison Ferrero].

A metà del viale c'è ilChiesa del Sacro Cuore (con la sua facciata neo-bizantina). Fu costruito nei primi anni '30 come tributo ai morti della Grande Guerra. Di fronte c'è la villa in cui visse il pittore Henri Matisse. Una passeggiata sul lungomare è dedicata a lui (spiaggia Trottel ↔ piazza Miot).

 

Il ne vous reste plus qu’à continuer tout droit pour rejoindre le boulevard Lantivy, flâner sur le bord de mer et prendre une pause bien méritée en terrasse de la brasserie Le Ceylan ou du restaurant Ipanema .

Vi aspettiamo presto per un'altra passeggiata per le strade di Ajaccio...